Galleria di Base del Ceneri, Alptransit

Canton Ticino, Svizzera

Tunnel e ferrovie: un’alternativa ecologica alla strada per il traffico merci e per i viaggiatori.

Progetto

La galleria ferroviaria del Ceneri (15.4 km), è il terzo grande progetto della nuova ferrovia transalpina svizzera dopo quelli delle gallerie di base del Lötschberg e del San Gottardo; rappresenta un’alternativa ecologica alla strada per il traffico merci e per i viaggiatori.

La galleria del Monte Ceneri è costituita da due canne a binario unico a distanza di circa 40 metri, che ogni 325 metri sono collegate tra loro tramite 48 cunicoli trasversali. 

In corrispondenza del portale nord, a Camorino, sono state realizzate diverse opere edili: ponti, viadotti ferroviari e un nuovo collegamento ferroviario diretto tra Locarno e Lugano che consentirà una notevole riduzione dei tempi di percorrenza fra queste due città e per Bellinzona. A opera terminata sarà possibile collegare Zurigo con Milano in 2 ore e 40 minuti. È l’inizio di una nuova era: un salto di qualità per i trasporti pubblici locali con impulsi positivi per l’economia e la società in Ticino e nella vicina Lombardia.

Grazie al completamento della Galleria di Base del Ceneri a fine 2020, il sogno della prima ferrovia di pianura ininterrotta attraverso le Alpi sarà così realtà e contribuirà alla mobilità rispettosa del clima in tutta Europa.

Dati principali

  • Galleria a due tubi monobinario diametro 9.30 ml
  • Lunghezza tubo singolo ca. 15.4 km scavati in convenzionale all’esplosivo
  • Finestra di Sigirino (FIS) quale accesso principale di cantiere, lunghezza 2318 ml, diametro 9.70 m, scavo tramite TBM
  • Caverna operativa (CAOP) quale base cantiere sotterraneo lungo la linea di base: costruzione di varie megacaverne con il metodo tradizionale all'esplosivo, volume circa 130'000 m3
  • Portale nord con scavo in materiale sciolto con sottoattraversamento Autostradale N2, consolidamento scavi effettuato tramite jet grouting ed ombrello di tubi d'acciaio
  • Esecuzione settore portale Sud tramite trincea aperta
  • Totale scavo gallerie e cunicoli : ca 47.8 km
  • Scavo all’esplosivo: 1'800’000 m3
  • Calcestruzzo spruzzato: 280'000 m3
  • Calcestruzzo gettato in opera: 620’000 m3
  • Centine: 3'500 t
  • Ancoraggi: 260'000 pz

Costo dell’opera

Ca. CHF 1'600'000'000 (genio civile ed impianti)

Tempistica

Inizio lavori preparatori: 2006
Inizio lavori principali: 2010
Messa in esercizio: 2020

Committente

AlpTransit Gotthard AG, Bellinzona (CH)

Prestazioni

  • Progetto
  • Direzione lavori

Data: 24.01.2019

Aree di competenza

Trasporto & mobilità Ambiente & acqua Energia Sviluppo urbano & scienze della vita Misurazioni & rilevamenti

Persone chiave

Daniele Stocker Davide Merlini

Aree di competenza

Trasporto & mobilità Ambiente & acqua Energia Sviluppo urbano & scienze della vita Misurazioni & rilevamenti

Persone chiave

Daniele Stocker Davide Merlini